Presentata alla Stampa CAVALLI A ROMA con FITETREC-ANTE

RICOSTRUIAMO VISSO

E partiamo proprio da qui, perché una speciale iniziativa promossa dall’organizzazione fieristica insieme a Fitetrec-Ante vedrà svolgersi una serie di attività in favore del Comune di Visso in provincia di Macerata (Marche), duramente colpito dal terremoto nell’ottobre scorso.

Il Comune avrà a disposizione una casetta di legno dove potrà vendere i prodotti delle proprie terre; inoltre è già stata attivata una raccolta fondi che coinvolge tutti i comitati Fitetrec regionali e la sede principale delle Federazione associata al Coni, che insieme a un piccolo contributo sui box e sulle iscrizioni sarà devoluta all’iniziativa “RicostruiAmo Visso”. Nella serata di sabato, in occasione dello spettacolo equestre di Cavalli a Roma, verrà consegnato al sindaco del comune marchigiano l’assegno con l’importo complessivo raccolto.

Spettacolo in fiera!
Agonismo, cultura e didattica a parte, il “resto” della Fiera sarà come sempre un rutilare ininterrotto di attività e show: prime fra tutte le emozionanti serate dello Spettacolo Equestre, in programma al venerdì e sabato sera e alla domenica pomeriggio con una formula molto interessante per i visitatori, e soprattutto per le famiglie: lo Spettacolo non avrà più come gli scorsi anni un biglietto separato ma sarà compreso in quello di ingresso alla manifestazione.
Introdotto dal simpatico carosello sui pony degli allievi di ben cinque differenti centri ippici del Lazio, e accompagnato da una tra voci più emozionanti dello show equestre in Europa, quella di Nico Belloni, lo Spettacolo si dipanerà poi in tanti numeri colorati legati alla tradizione equestre nazionale, sia del cavallo militare, sia di quello da lavoro. Sarà la Fanfara della Polizia di Stato, a dare il via ufficiale allo show, interpretando in parata musiche piacevolmente fresche e coinvolgenti, seguita dagli struggenti sipari dei butteri al lavoro con le grandi vacche di Maremma, dalle evoluzioni in libertà di un magnifico Cavallo da Tiro Pesante Rapido, da curiosi abbinamenti come quello di un elegante dressagista in scena insieme a un gruppo di cavalli maremmani e altro ancora. A chiudere, ospiti d’onore, i magnifici Lancieri di Montebello, con una coreografia nuova di zecca e studiata appositamente per Cavalli a Roma 2017: la fanfara, le amazzoni e i cavalieri del Reggimento entusiasmeranno ancora una volta appassionati, famiglie e bambini con l’affascinante Carosello di Lance dello squadrone a cavallo.

LA PRIMA DEL REINED COW HORSE

i concentra sulle gare con il bestiame di più genuina derivazione cowboy la sezione delle competizioni western, con due specialità entrambe intimamente connesse al lavoro delle praterie: l’irrinunciabile e adrenalinico team penning, da sempre catalizzatore di un folto pubblico nelle capaci tribune del padiglione 4 e, novità assoluta per Cavalli a Roma, lo spettacolare Reined Cow Horse: proprio durante l’edizione 2016 della fiera si costituì l’Italian Reined Cow Horse Association, nuova associazione di specialità che sotto egida Fitetrec-Ante inaugura quest’anno il proprio Campionato proprio durante l’evento romano.

Il Reined Cow Horse è universalmente considerato il “Completo” dell’equitazione in sella western. Come la celeberrima disciplina olimpica, anche questa si compone di tre diverse prove, una destinata a dimostrare soprattutto il grado di addestramento e di “finesse” raggiunti dal cavallo, l’altra a certificarne la potenza e la resistenza al lavoro, la terza a sottolineare il talento unito a vera e propria “intelligenza” con cui affronta l’oggetto principale della performance: il vitello.

Le tre prove vengono dette comunemente reining, fencing e cutting, perché due di esse sono molto simili a go di Reining e di Cutting, mentre il fencing, o fence work, in cui il binomio lavora un solo vitello con manovre che richiedono velocità, agilità e al tempo stesso precisione impressionanti, è il pezzo forte e la vera prova distintiva della disciplina.

L’evento in programma a Fiera Roma sotto la guida dello show manager Samuele Poli, noto cavaliere della disciplina, si chiama “ICRHA of Italy Challenge”, e si dipanerà tra Venerdì 17 febbraio e Sabato 18 a partire dalle ore nove.

 

TEAM PENNING E STOCK

La tradizione lo vuole “lonely”, solitario. Mentre macina chilometri in sella al suo fido ranch horse o mentre strimpella melodie struggenti davanti al bivacco. Ma quando lui, l’eroe del West, il cowboy, decide di divertirsi in gruppo lo fa davvero in grande stile.

Se c’è una specialità western la cui espansione non ha conosciuto crisi questa è il Team Penning. Sarà per il valore del lavoro di squadra, che impedisce a chi incappa in un insuccesso di deprimersi e di abbandonare l’impresa, ma che d’altro canto amplifica la gioia di ogni successo condiviso: il dato di fatto è che le scuderie votate a questa disciplina si moltiplicano, aumentano il numero delle squadre con le quali si presentano in gara e sono guidate da trainer che sempre più cercano di aggiornarsi e migliorare confrontandosi con realtà internazionali, partecipando a gare di ranking mondiale e, soprattutto, curando nei particolari la formazione degli allievi.

Le coinvolgenti performance con la mandria in campo gara torneranno a infiammare gli animi di cavalieri e pubblico con il lo Special Event “Cavalli a Roma” e il NTPA Maturity, in programma nel padiglione 4 Domenica 19 febbraio a partire dalle ore 9, mentre Venerdì 17 e Sabato 18, con inizio alle 15.30, si terranno i doppi go del NTPA National Championship, divisi nelle categorie Intermediate Open 17 Punti, Limited Open, Non Pro e Youth.

MONTE DA LAVORO PERFETTA TECNICA

La nutrita sezione delle gare Fitetrec-Ante vedrà scendere in campo come ogni anno per la kermesse capitolina i concorrenti delle Monte da lavoro di origine sia europea che americana.

Per le prime, che proprio da quest’anno si sono riunite in un unico Dipartimento federale al quale fanno capo la Tradizionale e la Gimkana, è attesa la crema dei binomi nazionali in virtù della valenza davvero importante data allo Special Event “Città di Roma 2017”, in programma per questa edizione e forte anche di un montepremi che ha pochi precedenti.

La specialità tradizionale, molto impegnativa e spettacolare, comprende quattro prove (Attitudine, Addestramento, Gimkana e Sbrancamento) che sottolineano diverse culture equestri e richiedono un’affinità vera tra cavaliere e cavallo, chiamati ad essere incredibilmente "completi" non solo sotto il profilo tecnico ma anche riguardo alla capacità di reciproca comunicazione. La prestigiosa competizione si disputerà all’interno del padiglione 8, a numero chiuso e suddivisa nelle categorie Open, Amatori, Debuttanti, Juniores e Giovanissimi. Il programma si sussegue per tutto Venerdì mattina, Sabato lungo l’intera giornata e Domenica ancora in mattinata concludendosi con la premiazione dei Campioni nel Completo.

I cavalieri “veloci”, suddivisi nelle categorie Open, Amatori, Juniores e Giovanissimi, si batteranno invece in due manche previste per Sabato mattina e Domenica dalle 12.30 alle 16 nell’adrenalinica Gimkana: lo Special Event si chiama “Cavalli a Roma 2017 – Trofeo della Capitale”. La disciplina federale fatta di grande tecnica, controllo e appunto velocità vedrà alla partenza dei go i migliori riders nazionali. Anche il Trofeo della Capitale premierà i migliori con un ricco montepremi jackpot suddiviso per categorie.

La Fitetrec-Ante ha in programma attività montate specifiche per bambini e ragazzi, tutte esenti dall’ansia della competizione: oltre al “classico” Battesimo della sella tornerà infatti il divertentissimo progetto GiocaPony, che nasce per avvicinare tutti i bambini al mondo dell’equitazione e lasciare che scoprano tutto quello che è possibile fare in sella all’amato compagno con coda e criniera senza doversi subito confrontare con la “voglia di vincere”. Durante queste prove non vengono valutati né l’assetto del giovane cavaliere né l’andatura del pony, e l’esito positivo di ogni prova-gioco non dipende dal tempo con il quale è portata a termine. L’obiettivo di ogni partecipante deve essere solo quello di concludere il proprio percorso senza errori, rispettando le regole, mantenendo un comportamento leale verso i propri compagni e soprattutto rispettando il pony.

Inoltre, nell’interesse dei bambini e ragazzi che vogliono avvicinarsi all’equitazione, Fitetrec-Ante, e in particolare il suo Comitato Lazio hanno varato il progetto Hop & Taco, rivolto non direttamente a loro ma ai loro genitori e insegnanti, perché possano essere i primi a documentarsi su come “funziona” e agisce il cavallo e sappiano trasmetterlo ai più giovani in maniera corretta. Per mamma e papà, quindi, in Fiera sarà disponibile presso lo stand Fitetrec al padiglione 9 il kit cartaceo che illustra il progetto, composto da una cartellina contenente brochure, diplomi, disegni e molto altro per raccontare la connessione tra i soggetti interessati: l’istruttore, il genitore e il bambino.


Musica, food, shopping e divertimento…
Il padiglione 4 sarà poi quello della musica, del ballo e del divertimento fino a tarda notte. Atmosfere squisitamente western, con la grande pista in legno della Country Dance, sulla quale decine di ballerini con tipici cappelli western e stivali texani daranno vita alle colorate coreografie di gruppo dei balli “da saloon”. Tutti i giorni, dal venerdì alla domenica, musica e animazione saranno non stop (Venerdì e Sabato fino a mezzanotte, Domenica fino alle 19), e tre volte al giorno alcuni fra i più noti Maestri Italiani del mondo country terranno stage di line dance per tutti i livelli di difficoltà: anche per tutti coloro che vogliono provare la loro prima “line”, ai quali spiegheranno i rudimenti e i passi più semplici. In console, solo dj professionisti che proporranno la migliore country music in arrivo dagli Stati Uniti.
Musica made in Usa anche in Galleria, con le maratone live dei Tex Roses, mentre il padiglione 5 ospiterà uno scorcio sull’altra metà dell’universo western: il divertente villaggio indiano di Tatanka con i suoi teepee, i Nativi Americani “ad altezza d’uomo” e un sacco di divertimento per bambini e famiglie: sagome per foto ricordo, tiro con l'arco a ventosa e soprattutto lo spassoso Rodeo su cavallo meccanico: tutti possono provare!
 Ben 15 tra ristoranti e food point placheranno i morsi della fame tra un’emozione equestre e l’altra, mentre un imponente settore espositivo, dislocato un po’ in tutti i padiglioni, offrirà negozi che coprono a 360° le esigenze di cavalieri, allevatori, centri ippici e appassionati, ma anche la voglia di tecnico, di bello e di sfizioso per chi cerca attrezzature, abbigliamento e novità per il tempo libero, e che potrà trovare il meglio sul mercato a “prezzi di fiera”: il luogo ideale per rinnovare il guardaroba primaverile in vista della bella stagione e delle escursioni open air che ci aspettano!



Nico Belloni