Italiano MdL Gimkana: Il più VELOCE è sempre Federico Benedetti!

Martedì, 12 Settembre 2017 09:09

La storia della Gimkana nella Monta da Lavoro sta scrivendo pagine da record con un giovane e silenzioso atleta della provincia di Viterbo che inizia ad entrare di diritto nelle pagine del virtuale libro di questa disciplina con un ennesimo, sorprendente, deciso, significativo risultato: la riconferma del Titolo di Campione Italiano Assoluto Open di Gimkana per Federico Benedetti!

Cambiano i campi gara, cambiano gli avversari, le strategie di squadra, i cavalli portati nelle tappe di campionato ma rimane indiscussa la classe e la semplicità con la quale questo rider conquista titoli italiani nonostante la forte crescita, soprattutto nel 2017, del livello qualitativo degli avversari e nondimeno dell'ingresso di nuove leve, provenienti dalla difficilissima e combattuta categoria juniores, banco di prova importantissimo per la buona crescita della monta da lavoro anche in disciplina Gimkana voluta dai Consiglieri Nazionali Fontetrosciani e Volpi.

Nelle pagine della Monta da Lavoro disciplina Gimkana, ancor più tecnica e selettiva viste le importanti modifiche al regolamento apportate dal Dipartimento MdL per far crescere la specialità, scriveremo anche di un giovane romano dei Colli, figlio d'arte (ndr), Renato Scrocca, che in sella americana alla Quarter Top Sail Space piazza subito il "tempone" nella prima manche dei Campionati Italiani a Narni Categoria Amatori dando oltre 4 secondi al secondo di manche Roberto Savini con Black Beauty. Per Scrocca secondo Go di Campionato ancora in avanti che gli fa staccare il secondo tempo superato solo da una superba Alice Menghini con Shary. Negli amatori i giochi si fanno sul filo dei centesimi e la generale rimane aperta ad ogni risultato quando si deve partire, domenica mattina nei perfetti campi gara del Club Ippico Regno Verde sotto un'abbondante pioggia per la terza e conclusiva manche. La 3^ prova è per Nadir e Mirko Lemma che supera di 390 millesimi Alice Menghini seconda, privandola del Titolo Nazionale, ma terzo e facendo bene i conti, conclude Renato Scrocca che si laurea Campione Italiano Amatori e coronando una stagione perfetta iniziata con lo special event di Cavalli a Roma. Sul Podio tricolore il Lazio stravince ancora una volta e nella amatori vi salgono primo Scrocca, seconda Alice Menghini per la gloria del C.I. La Valle e terza una sorridente e costante nei risultati Sofia Porroni con Pollon che indossa la Medaglia di Bronzo.

Nei giovanissimi le Marche dettano la legge del più forte con le atlete del c.i. La Quercia di Osimo prendendosi 2/3 del podio. Oro e Campionessa Italiana (ed altro titolo per la giovanissima allieva del Tecnico Mirella Mazzieri) per Laura Marsili con Siria che vincono due delle tre manche e giungono secondi nella terza! Argento e altra medaglia Marche per Alessia Andreanelli con Bambola. Il bronzo viene indossato da Giovanni Savino Vastola con Lady....e rammarico per il Tarquiniese Diego Maiucci con Spirit Genio che lascia il podio per un ultimo sfortunato go sotto la pioggia. Quinto è l'altro giovanissimo atleta Campano del Longobardi Team Marco Longobardi a tre punti dall' argento.

Abbiamo precedentemente accennato agli juniores. La categoria è oggi fucina di campioni veri ed in forte crescita tecnica equitativa nella filosofia e missing del Responsabile MdL Fontetrosciani. Non è un caso quindi che il podio di Gimkana sia composto da giovani che si cimentano da sempre in Tradizionale. La medaglia e il Titolo di Campione italiano è oggi di Stefano Della Corte, bronzo in tradizionale con la MPAAF Laika e primo classificato in Gimknana con il quarter 614. Della Corte chiude i campionati di Narni con due primi e un terzo di manche. Argento nazionale per Sara De Rosa  on Berry Doc Pride a 10 punti e con 9 punti è bronzo per la Vice Campionessa Europea in MdL in carica Sara Quattrini con Colombina che tra una prova ed un altra della tradizionale si permette di salire sul podio italiano in gimkana e vincere il titolo di Campionessa Italiana nella Monta da Lavoro...vincendo tre su quattro prove..buon sangue non mente!!! Per la juniores da evidenziare le ottime performance del Toscano Nicola Rossi che permette al comitato del cavallo alato su fondo rosso di respirare nel computo del trofeo a squadre e della quinta posizione (ancora Lazio!) di Giovanni Chinucci con Tango che scende da un podio oramai sicuro per un no time nella terza manche a soli (ironia della sorte) 3 punti dalla seconda posizione.

E torniamo quindi alla categoria massima, la Open, che accomoda in trono Federico Benedetti: due primi e un terzo di manches con la sua affidabile Ilary. Ormai è record! La seconda piazza sul podio è per una amazzone marchigiana di Osimo che non ha sicuramente bisogno di molti preamboli nell'esser presentata. Roberta e Roberto (padre) Attili sono titolare di un infinità di successi e l'argento ai Campionati Italiani è solo una costante con il Psa Kansas......e buon sangue non mente dicevamo......perchè il bronzo di Narni Open è di un ragazzo di Tarquinia papà di tre meravigliosi figli ma soprattutto papà di Sara Quattrini. Terza posizione per Marco Quattrini con Jerry, con quella esperienza decennale che gli permette di navigare sotto l'acquazzone di domenica 10 settembre e prendersi il tempo di salire a podio tricolore....dopo aver accompagnato, emozionato, la figlia a quello nel gradino più alto, della Monta da Lavoro.

Per Regioni il Trofeo è indiscutibilmente, da anni oramai, del Lazio di Carlo Menghini Chef d'equipe della Regione. La seconda posizione è del Team Marche e la terza per la Toscana. Campania, Umbria Sicilia e Lombardia a seguire. 

Alle emozionanti Premiazioni, sotto un ritornato splendente sole umbro, a premiare con le medaglie federali ed i premi degli sponsors tecnici Vanity Animals, Umbriaequitazione e Horse Nutrition Mangimi il Presidente Nazionale Avv. Alessandro Silvestri, i Consiglieri Nazionali Ernesto Fontetrosciani e Tiziana Volpi, Gianluca Quondam, Luciano De Masi per il Ministero Italiano ed il Pool dei Ss. Giudici capitanati dalla Responsabile Tiziana Volpi.

 

In allegato le classiche:

 

 

 

 

 

 

 

Nico Belloni