IRLANDA, CON BRITISH HORSE SOCIETY TRE STAGE INTERNAZIONALI DI COMPLETO

Martedì, 17 Ottobre 2017 13:13

Al via da novembre a luglio presso il prestigioso Laurel View Equestrian Centre di Ballyclare tre opportunità di formazione integrata, tra lezioni in campo con istruttori BHS, yoga per atleti e “inglese equestre”. E per il primo stage in autunno uno sconto del 50% grazie al team Puglia di Cross Country Fitetrec Ante…

Un esclusivo programma di formazione, che inizia con tre stage internazionali di Completo da novembre prossimo fino a luglio 2018, che si terrà a Ballyclare (Irlanda del Nord) nel pluripremiato Laurel View Equestrian Centre British Horse Society Approved Riding School.
Fare crescere migliori atleti e migliori individui: questo l’obbiettivo condiviso in questa iniziativa da Fitetrec Ante e MC Internaional Events Planning, una società con sede a Lisburn (Irlanda del Nord) e a Lecce, che lavora nell’organizzazione di eventi con focus sul valore umano.

TRE STAGE INTERNAZIONALI: IL BONUS DA COGLIERE A NOVEMBRE 2017

Le lezioni dei tre stage di Completo hanno la durata di tre giorni e vedranno un numero massimo di cinque partecipanti al prezzo speciale di 430 euro per il mese di novembre e un ulteriore sconto, pari a 50 euro, per i primi due iscritti a questa sessione, che dovranno farlo entro e non oltre lunedì 30 ottobre 2017. Solo per lo stage di novembre, in programma dal 17 al 19, sarà offerto infatti un costo ridotto quale premio riconosciuto al team Puglia Fitetrec Ante, che ha vinto il Campionato italiano di Cross Country disputatosi a settembre scorso ai Pratoni del Vivaro (Roma). 
L’ MCI Equibridge 2017/2018 package sarà quindi gratuito nel mese di novembre e includerà tutti i materiali di studio, il corso di inglese equestre professionale, l’avviamento al Corso Diploma Istruttore BHS parificato Fitetrec Ante, la gold membership - ovvero l’iscrizione alla British Horse Society in qualità di membri “oro” con copertura assicurativa valida per un anno solare con diversi benefit -, parte dell’equipaggiamento per lo stage - tra cui badge e felpa personalizzata con i loghi del centro e degli sponsor-, traduzione dall’inglese all’italiano con interprete in campo, coach e guida turistica madrelingua italiana nonché il servizio di logistica.

Premesso questo lo stage si compone, ogni giorno, di un’ora di teoria in aula, di cui un modulo di Inglese “equestre” e un modulo di Storia dello sport, un’ora di Yoga per atleti, due ore di lezione a cavallo con istruttore di Completo BHS con cavallo fornito dal centro e adeguato alle caratteristiche fisiche e al grado di preparazione dell’atleta. È reso disponibile, su prenotazione entro e non oltre il primo giorno di stage, anche l’avviamento al BHS stage 1 del Diploma Istruttore con esami pratici a maggio. Gli stage, inoltre, sono organizzati a ridosso delle competizioni di dressage per dare a tutti gli atleti ospiti del Laurel EC, qualora lo volessero, l’opportunità di confrontarsi in gara con i colleghi anglosassoni. Per tutte le edizioni dello stage è incluso nel prezzo il pranzo del mezzogiorno e l’uso del bar in club house. I successivi stage saranno poi nelle seguenti date: Spring School dal 12 al 14 aprile, e Summer School dal 18 al 20 luglio2018, e il costo complessivo per ognuno sarà di euro 800 con possibilità di rateizzazione fino a cinque mesi senza interessi.

CHI PUÒ PARTECIPARE E COME ISCRIVERSI?

La partecipazione alle selezioni dei cinque atleti per ogni stage – in programma a novembre 2017, aprile e luglio 2018 –  è aperta a tutti, dai beginners ai seniores. Una graduatoria, per ordine di presentazione della domanda, sarà resa pubblica on line sulla pagina Facebook ufficiale di MCI. Per maggiori informazioni e per i dettagli del programma è possibile contattare Melania Canavan Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o chiamare il +393807430099, contatto skype: Melania Canavan IWEP  o facebook: MC International Events Planning.

CHI È MC INTERNATIONAL EVENTS PLANNING LIMITED

Il partner di Fitetrec Ante in questo progetto di formazione sportiva trasversale e internazionale è  una società con sede a Lisburn (Irlanda del Nord) e a Lecce, in Puglia, specializzata nell’organizzazione eventi e con l’intenzione di investire nella ricerca delle scienze sociali ed umanistiche. Il suo fondatore e direttore esecutivo è Melania Anna Duca Canavan, professoressa italiana di logica e filosofia della mente che lavora attualmente anche come psicoanalista a Lisburn. In qualità di ex atleta equestre e dopo diversi anni trascorsi a dirigere progetti di biomeccanica preventiva applicata allo showjumping, Melania Canavan ha deciso di avviare un nuovo progetto: l’MCI equibridge 2017/18 per testare i benefici apportati al benessere degli atleti da un approccio rinnovato ed “integrato” alla pratica sportiva. “L'equitazione è in assoluto lo sport più completo dal punto di vista pedagogico”, afferma Melania Canavan, “un ottimo investimento per la formazione dei giovani e giovanissimi ed un eccezionale banco di prova per gli adulti. Noi della MCI riteniamo opportuno dare il nostro contributo allo sviluppo di una mentalità equestre nuova in sinergia con la British Horse Society che ha avviato da tempo nel Regno Unito un'opera di rinnovamento del proprio sistema interno, ispirata ai nuovi criteri di safety (sicurezza) e integrated education (formazione integrata). Il nuovo progetto MCI equibridge 2017/2018”, conclude, “intende creare l'occasione di uno scambio tra le federazioni equestri britanniche e italiane di atleti, giovani talenti e formazione professionale. Crediamo, infatti, che la conoscenza sia una conquista necessariamente derivante dall'incontro di prospettive multiple”.

PRATONI 2017: VOCI A BORDO CAMPO SUL PROGETTO…

MCI ha intervistato il Consigliere nazionale Fitetrec Ante Antonio Rosato, responsabile dipartimento Cross Country oltre che responsabile formazione per le discipline Federali di monta inglese, e il presidente nazionale Alessandro Silvestri sulla sinergia con il progetto MCI Equibridge 2017/18.

 

D - Consigliere, Fitetrec Ante vuole investire nella formazione dei giovani talenti del Cross Country e nella crescita della Federazione, inserendola all'interno di una prospettiva internazionale. Quali le aspettative della Federazione e quali piani sono o saranno messi in atto per il raggiungimento di tale scopo nel 2018?

R - Già nel corso di quest'anno che sta per concludersi la Federazione ha realizzato un progetto di 3 stage itineranti con Roberto Rotatori, cavaliere olimpionico, completista, che ha riscosso molto successo e registrato una discreta affluenza. Di Roberto posso dire essere un tecnico brillante. Vorrei continuare ancora con lui, riproponendo l'iniziativa a livello nazionale, da Nord a Sud, come fatto nel 2017. Rotatori è il nostro tecnico "di fiducia". Non solo, vorrei garantire una certa "continuità", un filo conduttore che possa essere utile anche a chi gli stages del 2017 li ha già fatti e vorrebbe proseguire la formazione. Credo sia importante pianificare gli eventi formativi e creare omogeneità. La prospettiva internazionale ci interessa molto. Credo sia il naturale complemento di una formazione che non può e non deve limitarsi al piano nazionale. Il progetto che ci ha proposto la MC International e che abbiamo firmato con entusiasmo ci offre proprio questo. Non solo, ma l'"equibridge" sarà senz'altro una finestra importante per l'organizzazione di altri eventi all'estero.

DPresidente Silvestri, che ruolo gioca il supporto dato al progetto MCI Equibridge 2017/18?

R - Sicuramente il progetto può aiutarci nello sviluppo dell'internazionalizzazione della disciplina. Incominciare a respirare l'aria del Regno Unito per i nostri atleti e confrontarsi con una realtà non italiana sarà sicuramente importante e per questo abbiamo deciso di sostenere l'iniziativa come Federazione.