Monta da Lavoro Turismo Equestre e TREC: FITE e FEI chiariscono l'assoluta appartenenza della disciplina

Mercoledì, 22 Novembre 2017 12:22

Chiarezza FITE e FEI. Lettera di richiamo alla FISE e all'Avv. Marco Di Paola su possibili affermazioni in merito alla gestione delle Discipline e nell'oggetto della Monta da Lavoro in Italia. Riportiamo integralmente la lettera inviata al Presidente FISE Avv. Marco Di Paola, giunta in lingua francese e qui di seguito tradotta dove si evince mai come questa volta come è stata fatta chiarezza in materia di discipline equestri:

La Federazione Internazionale del Turismo Equestre, FITE che raggruppa gli Organismi Nazionali del Turismo Equestre (ONTE) nel mondo, ha come oggetto rappresentare i suoi membri, coordinare le loro azioni e contribuire allo sviluppo di tutte le attività turistiche legate all’utilizzo dei cavalli.
L’ONTE Italiano, cioè la FITETREC ANTE, ci ha interrogati sul riavvicinamento della FISE con la WAWE in merito allo sviluppo della disciplina della Monta da Lavoro.
Con la presente, mi permetto di riaffermare il ruolo della FITE nella gestione delle discipline di cui si occupa, e nella fattispecie nella disciplina della Monta da Lavoro.
Queste prerogative, d'altronde, sono state riconosciute dalla Federazione Internazionale Equestre FEI nel quadro di un “Memorandum of understanding”, firmato nel Giugno 2017.
In questa occasione, la FEI riconosce quindi la FITE come unica interlocutrice per il turismo equestre e per le discipline equestri che fino a questo momento gestisce, come la TREC, la Monta da Lavoro e il tiro con l’arco a cavallo.
Resto a vostra completa disposizione per relazionarmi sullo sviluppo di questa disciplina in Italia, con i vostri responsabili e la FITETREC ANTE.
Cordiali saluti
Frédéric BOUIX

 

Lettera ufficiale in allegato