Magagnini si conferma, Fabbri, Tiranti e Giuliani sul gradino più alto del TREC italiano

Martedì, 27 Marzo 2018 18:00

Iniziato il Campionato Italiano 2018 di TREC sotto i migliori auspici, per qualità della tecnica e per le prove eseguite che mettono in risalto la grande cescita della disciplina negli ultimi anni. A porto Corsini di Ravenna nello scorso fine settimana è andato in scena il primo appuntamento del Campionato tricolore che vedrà la seconda prova ad aprile a Trieste. Ottima organizzazione e finalmente giornate semi-primaverili sono stato il contorno delle azioni atletiche dei concorrenti impegnati su carte topografiche o nella ricerca del massimo feeling con il proprio cavallo. 

A salire sul gradino più alto del podio nella categoria regina è il giovane atleta romagnolo Luca Fabbri con il Sella Italiano Palleri del Sinis. Fabbri, già nazionale italiana Young Rider, vince e convince prendendosi la difficile prova di Terreno Vario e quella di Padronanza Andature e cedendo l'onore della vittoria in POR a Simone Magagnini.

Simone Magagnini, titolare della maglia nazionale azzurra si conferma performante con Esmeralda. Per il cavaliere laziale figlio d'arte la vittoria della C4 Senior e secondo nella generale. Terza sul podio l'amazzone lombarda Ramona Rodella con Deseada e quarta la reggiana Klara Fontanesi in sella a Cuca.

Nella C2 largo dominio dei giovani e ottime prospettive per il selezionatore della squadra nazionale che potrà guardare con fiducia al futuro. Vince la categoria montando il SI Dino il lombardo Mattia Tiranti grazie ai punti della PTV che gli permettono di prendersi il primo posto assoluto nella tappa di campionato italiano. Secondi a podio con l'ex-equo punti finali Enrico Tibaldi su Sgrarruppeto e Pierfilippo Bonini con Forte Apache.  

Da sottolineae la collaborazione stretta tra Comitato Organizzatore, Pool dei Giudici, Segreteria e Dipartimento Federale che hanno permesso un inizio di campionato ottimo e la professionalità della Presidenta di Giuria Cesira Felicori che ha condotto la "regia" dell'evento federale.

 

Nico Belloni