L'eccellenza dello sport alle finali di Barrel Racing e Pole Bending

Martedì, 30 Ottobre 2018 11:55

L'Emilia Romagna trionfa nel Trofeo delle Regioni Nbha Fitetrec Ante a Travagliato 

 
Lo scorso fine settimana si è conclusa anche l' ultimo appuntamento di una ricca stagione di gare targata NBHA ITALIA e FITETREC-ANTE
Un'arena d'eccezione ha ospitato queste gare ed è quella del Palacittà di Travagliato che per quattro giorni ha visto in campo tutti i migliori binomi Italiani.
In questo ultimo round si sono svolte la Coppa Delle Regioni, Grand Champion, Top 10, Top 20, Futurity e Juvenile, grande partecipazione e anche grandi sorprese riguardo i risultati nelle diverse categorie, andiamo per ordine e vediamo tutti i protagonisti.
GRAND CHAMPION 2018 – Ritorna questo evento di fine anno dopo qualche stagione di Stop, 30.000 di montepremi dedicati, ma partiamo dal Pole Bending e vediamo i vincitori, utilizzata la Formula dove si tiene il miglior tempo dei primi due GO che va sommato a quello della finale la somma più bassa decreta il miglior binomio, partendo dall terzo posto troviamo il Binomio composto da Salvatore Pugliese e RR Six The Sizzle con una somma dei tempi di 42,070, seconda posizione per il binomio Abruzzese formato dall’amazzone Sophia Gentile e Silver con un 41,259 secondi, al primo proposto un binomio ormai conosciuto a tutti e dato tra i possibili vincitori dall’inizio, parliamo di Giovanni Adamo e Miss Master Monster che nel primo Go vincono con un super tempo di 20,217 secondi e in finale chiudono con 20,800 mettendo un ipoteca sulla vittoria finale aggiudicandosi il titolo.
Passando al Barrel Racing, partendo dal quarto posto troviamo Alice Dall’Angelo e MR Dual Rocket con una somma di 32,677, terza posizione per Matteo Luciani e Spiderman Blue che chiudono con un 32,511, al secondo posto altro binomio proveniente dall’Emilia Matteo Bergamini e Easy Aiera che con il tempo ottenuto nel secondo Go un 16,175 e un 16,260 nella finale sfiora veramente la vittoria perché con un totale di 32,384 secondi a soli 4 millesimi da Matteo va a vincere il binomio Campione Europeo in Carica stiamo parlando di Federico Tanzi e Famous Very Easy, da non dimenticare soprattutto il loro primo Go dove scendono sotto i sedici secondi chiudendo con un tempo di 15,994.
COPPA DELLE REGIONI – In questa edizione della Coppa Delle Regioni non sono mancate le sorprese e anche delle conferme, decisamente una delle edizioni più combattute visti i numerosi Team con più binomi competitivi nelle due categorie, nel Pole una delle regioni favorite come la Lombardia finisce in Terza Posizione per il secondo anno di fila, al secondo posto si piazza L’Abruzzo che per tutto il tempo mette seriamente sotto pressione la regione che poi si aggiudica la vittoria finale stiamo parlando della Calabria, ormai al terzo anno di fila non molla questo prestigioso titolo, confermandosi la regione che domina nel Pole Bending.
Nel Barrel la sorpresa è arrivata l’ultimo giorno, dove la Lombardia finisce anche questa volta al terzo posto quando nel 2017 erano riusciti a vincerla, ma la vera sorpresa arriva con la Calabria al secondo posto, che nei primi due giorni era in testa e sembrava ormai tutto deciso ma al terzo giorno dopo alcuni errori da parte di binomi Calabresi è arrivato il sorpasso della regione Emilia Romagna, che al contrario hanno ottenuto grandi tempi, riuscendo a aggiudicandosi per la prima volta  la Coppa delle Regioni di Barrel Racing.
TOP – TOP 10 di Pole Bending sono i migliori dieci cavalieri di tutta la stagione Agonistica 2018, questi vengono selezionati dalla somma dei punteggi accumulati durante tutto l’anno, all’interno delle gare nazionale e regionali, infine si arriva a questa super sfida finale di un solo Go, per decretare il migliore in assoluto, giusto menzionare tutti i dieci finalisti: Sophia Gentile, Salvatore Pugliese, Zeudi Cavazzini, Vincenzo Di Stasi, William Favoriti, Giancarlo Zoboli, Gino Midili, sul podio troviamo al terzo posto Desire’ Berardi con un 20,884 sec., secondo posto per Tanzi Federico con un tempo di 20,498 e infine il vincitore della TOP 10 2018 è Giovanni Adamo con un 20,133 secondi.
Nella TOP 20 la formula è sempre uguale, solamente questa volta sono i venti migliori ma del Barrel Racing, anche qui giusto menzionarli tutti visti i loro sforzi: Federico Tanzi, Francesca Adamo, Matteo Bergamini, Carlo Ariete, Antonino Romeo, Francesca Riccardi, Alessandra Lanteri, Gerry Liguori, Tobia Pezzano, Deborah Pozzetti, Giovanni Adamo, Matteo Luciani, Luca Luciani, Livia Legenova, Antonino Principato, Nicole Di Loreto, Tiziana Ferrigno e anche qui vediamo chi sono i tre migliori, partiamo da Gianmarco Cardinale con un 16,361 si piazza al terzo posto, secondo posto per Federico Redrezza  con un tempo di 16,167 secondi, con un super  15,909 e quindi miglior tempo in assoluto in quattro giorni di gara è il  binomio composto da Michele di Stasi e Slash J FireWater , che trionfa vincendo questa TOP 20, grande gara da parte di tutti i nostri TOP Rider 2018.
FUTURITY E JUVENILE – Per concludere la stagione non potevano mancare le categorie riservate ai giovani cavalli quindi ai nostri puledri del Barrel Racing, ma partiamo dalla categoria Juvenile che ricordiamo è riservata a cavalli al terzo anno di età, che non devono mai aver preso parte a gare ufficiali durante tutta la stagione,  in questo incontro devono subito dimostrare chi fra loro è il migliore, qui si utilizza la formula dove vengono sommati i due migliori tempi su tre disputati. Ma partiamo dal quarto posto dove troviamo Giovanni Fasci con Cashin IS Easy con una somma dei tempi di 35,703, terzo posto per Gerry Liguori con NN Triple For Perks con un 35,522, seconda posizione per Giovanni Adamo e FR Firewater Leaving somma dei tempi 33,987 da menzionare l’ottimo 16,963 nel secondo Go, ma vince questa terza edizione del Juvenile è Angelo Parisella in sella a Jet ON The Money con un 16,885 nel secondo Go e un superbo 16,588 nel Go finale chiudendo a 33,473 secondi.
Nel Futurity la formula usata è come nel Juvenile, questa volta però è riservata a cavalli al quarto anno di età, per loro sono già stati fatti due Pre Futurity quindi alcuni calcoli e pronostici ci sono, ma questo in assoluto è uno dei Futurity più combattuti che riusciamo a ricordare, al quarto posto troviamo Vincenzo Cammarota con Lady con una somma di 33,646 binomio già messo in mostra durante il secondo Pre Futurity riuscendo di fatti a vincerlo, al terzo posto Matteo Bergamini con Abby Gun con un 33,552, in seconda posizione Antonio Pascale e Sketch Wonder Dash con una somma dei tempi di 33,295, che vede scivolare via il titolo di Futurity Champion 2018 per un solo millesimo di secondo, in fatti con una somma di 33,294 è ancora Angelo Parisella questa volta in sella  Six Prince a centrare il premio più ambito da tutti i Trainer Italiani del Barrel Racing. 
Ancora complimenti a tutti i binomi in gara, a tutti gli allevatori e proprietari di cavalli per i loro sforzi e per la loro fiducia. Work in progress a breve verrá presentato il.ricco calendario gare e il programma dedicato agli allevatori.
 
Fonte UFFICIO STAMPA NBHA ITALY