Viaggio della Misericordia in Slovenia entra in Italia

Martedì, 21 Giugno 2016 00:22

Il “Viaggio della Misericordia a cavallo” da Cracovia a Roma entra finalmente in Italia dopo 820 km di sentieri a cavallo. Partito da Cracovia nel Voivodato della Piccola Polonia, il Viaggio FITETREC-ANTE voluto ed organizzato per il Giubileo e che collimerà con la grande festa del 45° Equiraduno Nazionale a Roma, dopo aver attraversato il sud della Polonia, la Slovacchia, l'Austria, l'Ungheria ed infine la Slovenia è entrato in Italia via Preval, esattamente a metà strada tra Trieste e Udine oggi 20 giugno. Ad accogliere i cavalieri del Viaggio della Misericordia una delegazione di tecnici e cavalieri italiani. La tappa, proveniente in uscita dalla Slovenia ha fatto sosta al Santuario di "Santa Maria Regina dei Popoli" (titolo concesso da Papa Giovanni Paolo II) che si trova sul confine di Stato in Preval (Mossa ) in provincia di Gorizia.

La Federazione Italiana Turismo Equestre così mantiene e valorizza questo antico cammino commerciale e oggi più che mai di fede, molto significativo perché lega le uniche due sedi episcopali di un Santo, San Giovanni Paolo II e poi perché sul tracciato si trova significativamente un santuario al quale Giovanni Paolo II ha legato il suo nome. Il Santualrio di Santa Maria Regina dei Popoli é stato infatti ricostruito (orignini nel 1200) a ricordo della sua Visita del 1992 alle Diocesi del Friuli Venezia Giulia e nel quale si trova una sua Reliquia. La significatività la possiamo trovare anche perché lega quei due mondi che erano separati e per fortuna non lo sono più, e potremmo dire un cammino della nuova Europa sognata dal santo Pontefice. 

Le foto per gentile concessione, sono di Don Maurizio Qualizza a cui va il merito della grande ospitalità e di aver creduto nel Viaggio della Misericordia.

 

 

 

Nico Belloni